• Il professore che si credeva Dio. Una vicenda di letteratura, soldi, sesso, potere, cibo e corruzione
Il professore che si credeva Dio. Una vicenda di letteratura, soldi, sesso, potere, cibo e corruzione

Il professore che si credeva Dio. Una vicenda di letteratura, soldi, sesso, potere, cibo e corruzione

Un romanzo è sempre opera di fantasia. E questo è un romanzo. Però la realtà spesso i romanzi li supera, qualche volta d i parecchio. Qui sarà difficile per un lettore appena un po' scaltro non ritrovare particolari che possono far pensare a una vicenda nota, forse dai più già dimenticata. Ma la storia è quella che è, e questo rimane un romanzo. L'autore è uno dei personaggi di questa storia - dove avrebbe potuto starsene tranquillo fino alla notte dei tempi (senza nome, per non rompere l'incantesimo) - proprio per raccontarla: per mostrarci una volta di più che solo la fantasia può far vivere le storie per sempre. E anche per mettere un po' di ordine nelle cose, che a volte sono così insensate e assurde da sembrare impossibili. Vedi di più